Messaggio dall`addetto scientifico ambasciata di Italia,Prof. Dovi` Sebastianclambake.org: all our emails include an unsubscribe link. How to become a successful participant with http://bestbingogames.net expert.

 –  news url - acis-online.org/it/news/article.php?nid=54&ncid=1
   –  posted: 2007.11.26 13:23:45 from: Roberto V. Zicari
Tenendo presente i vincoli che il sistema italiano della ricerca
presenta, alcune concrete iniziative potrebbero essere:

Iniziative che possono essere avviate nell‘ambito delle
normative attuali senza la necessità di finanziamenti aggiuntivi:

attività di docenza dei ricercatori italiani in Germania nelle
Università italiane, utilizzando la normativa sui professori a contratto, naturalmente nei limiti che questa sia di interesse per i ricercatori italiani in Germania. Si tratta di cicli compatti di lezioni (tipicamente di due settimane l‘anno), che gli Atenei possono finanziare con fondi già disponibili.
Assistenza ai ricercatori per l‘individuazione di partner
industriali italiani, sia per favorire il trasferimento di know-how, sia per la formazione di consorzi nei progetti di ricerca europei.

Nel primo caso è opportuna l‘identificazione di PMI ad alto profilo tecnologico, nel secondo caso è necessaria un‘azione di convincimento nei riguardi delle grandi imprese. E' questa un'iniziativa che può essere svolta in collaborazione con
l'Istituto del Commercio Estero (ICE), che ha a Berlino (e a
Duesseldorf) una sede molto dinamica. Tra parentesi la sede di Berlino sta organizzando una presentazione dell'Atlante Tecnologico dell'Italia il 26 novembre prossimo.

2) Iniziative che possono essere avviate senza la necessità di
finanziamenti aggiuntivi, ma che richiedono modifiche delle
normative attuali

Possibilità di inserire partner tedeschi nei programmi di
ricerca nazionali italiani e possibilità analoga per i programmi nazionali tedeschi. Ciascun governo finanzierebbe, all‘interno del consorzio, i partner del proprio paese. Questo schema è già attivo da parte tedesca con Francia e Spagna.
Eliminazione del vincolo dell‘esistenza di un accordo bilaterale
per il finanziamento, da parte italiana, di laboratori congiunti

Queste sono iniziative che prenderà direttamente l'Ambasciata
contattando i due Ministeri della Ricerca.

3) Iniziative che possono essere avviate con la disponibilità
di finanziamenti aggiuntivi modesti

Favorire la mobilità studentesca tedesca provvedendo a qualche
forma di integrazione finanziaria attraverso accordi con imprese con interessi in Germania, camere di commercio, fondazioni bancarie e attraverso forme di intermediazione da parte degli Atenei (per es. accordi con proprietari di appartamenti per fornire garanzie di pagamento e di rimborso di eventuali
danni). L'iniziativa Ansaldo potrebbe essere di modello per
altre imprese.
Si presenterà questa proposta alla CRUI
Creazione di una banca dati che trasmetta offerte di lavoro a
ricercatori italiani in Germania e tedeschi in Italia. Questa potrebbe essere un'azione congiunta ricercatori/ambasciata. I ricercatori potrebbero far pervenire all'ambasciata le informazioni e l'ambasciata le diffonderebbe
tramite il sistema RISET
Creazione di una banca dati di tutte le gare degli organismi
internazionali in Germania, alla quale abbiano accesso soprattutto le PMI italiane, attualmente assenti da questo mercato (secondo quanto suggerito dal dr. Fedrigo). Anche questa iniziativa potrebbe fare riferimento all'ICE.

4) Iniziativa di supporto, sulla base dei suggerimenti della
dr.ssa Campi, per favorire la protezione della proprietà intellettuale sviluppata da ricercatori italiani

Via via che queste idee avessero dei risultati concreti, vi
terrò informati e naturalmente sarò ben lieto di ascoltare i vostri
suggerimenti.

Un saluto molto cordiale.


Vincenzo Dovì





Print Page ] [ Close Window ]